Immagine del Blog
Industria 4.0, un test online di autovalutazione per le aziende
Realizzato da Assoconsult e Politecnico di Milano, restituisce gratuitamente un “indice di maturità digitale”. Capé (Assoconsult): “Conoscere la situazione di partenza è fondamentale per identificare le azioni da intraprendere”
13 June 2017

“Conosci te stesso” è un consiglio che vale da millenni. Oggi vale anche per le imprese italiane che non vogliono perdere il treno della quarta rivoluzione industriale, ma devono ancora capire da che stazione partono e quindi quanto costerà il biglietto.

Un aiuto arriva dalla piattaforma online Test Industria 4.0 realizzata da Politecnico di Milano e Confindustria Assoconsult, che riunisce le imprese di consulenza di marketing, con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico. Presentata qualche giorno fa agli Stati Generali di Confindustria Assoconsult, permette alle aziende di autovalutare gratuitamente online il proprio livello di digitalizzazione, anche per pianificare al meglio l’applicazione del Piano Industria 4.0 del governo.

Il test analizza pratiche e capacità in otto processi (Progettazione e Ingegneria, Produzione, Qualità, Manutenzione, Logistica, Supply Chain, Risorse Umane e infine Marketing, Comunicazione e Vendite), rispetto a quattro dimensioni di analisi (Monitoraggio e controllo, tecnologie, esecuzione e organizzazione). Alla fine restituisce un “indice di maturità digitale” organizzato in cinque livelli: da quello iniziale, in cui i processi sono ancora poco controllati e gestiti reattivamente, al quinto già orientato alla digitalizzazione e quindi pronto per il cambiamento.

Ci vogliono circa 90 minuti per rispondere a tutte le domande, per esempio: “Come viene generato il concept di prodotto”? “Come è definita la pianificazione degli approvvigionamenti di materiali”? “Quali pratiche della lean production avete adattato e applicato alle attività della logistica interna”? “Avete dei programmi di formazione per il personale sui temi di Industria 4.0”? “Come monitorate e misurate la soddisfazione del cliente”? Oltre che a dare alle aziende un quadro della loro situazione, le risposte permetteranno di elaborare statistiche sulla maturità digitale del nostro sistema industriale.

“Avere conoscenza della situazione di partenza è fondamentale per identificare quali azioni di trasformazione digitale intraprendere” ha spiegato il presidente di Assoconsult Carlo Capè. “La fase successiva sarà un assessment, ovvero un’analisi dettagliata e una valutazione dello stato attuale finalizzata a individuare aree di miglioramento e definire le priorità di intervento”.

“Il consiglio – ha aggiunto Capé – è di sviluppare il percorso di digitalizzazione a tappe, concentrandosi su due direzioni principali: focus interno, tramite la rivisitazione dei processi aziendali in chiave digitale, e focus esterno, tramite l’implementazione di nuovi servizi digitali da offrire ai clienti per migliorare la customer experience”.

Equipeonline.it

Vai al Test Industria 4.0 

Leggi anche: 

Industria 4.0, Calabrò (Mise): "Così accompagniamo l’innovazione"